Prima non c’era…

Prima non c’era…

 

– il Centro Bambini e Famiglie dove bambini da 0 a 3 anni insieme ai loro genitori  vivono attivamente situazioni di socializzazione attraverso esperienze ludiche e formative.

– il Centro Risorse Educative e Didattiche  CRED in via S.Andrea 33, a disposizione dei Comuni della Piana, che organizza attività di formazione per docenti, attività di sostegno per la gestione della classe e attività di studio e intervento per ragazzi/e con bisogni educativi speciali .

–  La Commissione per le Pari opportunità degli uomini e delle donne, composta da 20 donne per la rimozione degli ostacoli e delle discriminazioni, dirette o indirette , nei confronti delle donne.

 

– Il “Centro Maria Eletta Martini di documentazione per le politiche delle famiglie e l’impegno delle donne nella società e nelle istitutioni”in via Sant’Andrea 33.

Il “Centro Famiglie” in via Urbiciani a S. Concordio promuove la tutela dei diritti e il benessere dei nuclei familiari sostiene le famiglie valorizzando le tante diverse e plurali ricchezze

 

 

– “Crescere insieme” per formazione di giovani volontari in accompagnamento di bambini/e che frequentano la scuola primaria in attività di gioco e studio.

– il  “PEDIBUS”: quattro percorsi dalle porte della città alla scuola Pascoli, in collaborazione con l’associazione Auser.

– La Scuola Penny Wirton ogni mercoledì presso l’agorà offre gratuitamente percorsi di accompagnamento  a chi non conosce la lingua italiana con

 

– Il Progetto “Nonno in affido” per l’inserimento di persone anziane all’interno di una famiglia affidataria al fine di evitare l’esperienza di solitudine , valorizzando l’aspetto relazionale.

– Il progetto “Un ponte verso il mondo” per i giovani con disabilità nel passaggio dalla scuola al mondo.

– il “Progetto Special” per l’inclusione scolastica esteso alle scuole della Piana di Lucca che ha migliorato l’organizzazione dell’assistenza all’autonomia e alla comunicazione.

– Il Progetto “Onda che promuove l’accompagnamento al lavoro delle persone con disabilità , il supporto alle imprese che si impegnano nel processo di inserimento occupazionale, il supporto alle famiglie,

– La convenzione socio-sanitaria deliberata dal consiglio comunale

 

– L’adesione alla Carta di intenti ANCI “365 giorni no alla violenza contro le donne” .

– L’adesione all’iniziativa UDI della moratoria delle pubblicità lesive della dignità delle donne per contrastare ogni tipo di messaggio oggettivante che veicola stereotipi .

La sottoscrizione della Carta delle donne nel mondo

– la  nuova casa di accoglienza per donne che si trovano in situazione di difficoltà;

 

– Il progetto “Lavoro, inclusione e sviluppo locale” in collaborazione con la Caritas Diocesana e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che ha finanziato il progetto.

 

-l’ adesione alla Rete delle città contro lo spreco, per sostenere tutte le iniziative tese al recupero a livello locale dei prodotti rimasti invenduti e scartati lungo l’intera catena agroalimentare

 

– il Progetto “Non tirare la pasta” per  il recupero del cibo  nelle mense scolastiche e la distribuzione presso le mense di solidarietà . Sono state recuperate 14 tonnellate di cibo in 3 anni.

 

il Centro di ascolto per il contrasto alle dipendenze e alla ludopatia,   presso la ex scuola del Piaggione.

 

Il Coordinamento Gestionale e Pedagogico Zonale  percorsi formativi specifici per tutti gli educatori dei servizi pubblici e privati della Piana di Lucca,

formazione congiunta con docenti delle scuole dell’infanzia e primaria, nell’ottica della continuità

 

– 15  “orti scolasticinelle scuole del comune di Lucca e la Convenzione con Slow  Food per il progetto “Orto in condotta “

– il progetto “Curriculum musicale verticale” per la didattica della musica dai nidi al Conservatorio. E’ stato realizzato il Progetto Lucca Junior Opera e il Progetto “Crescendo con la musica” in collaborazione con il Teatro del Giglio e la Federazione delle associazioni musicali lucchesi FLAM.

 

– la  Rete per il sostegno ad alunni e alunne con situazione di disagio sociale, culturale ed economico della conferenza zonale dell’istruzione

– il Progetto “Educazione all’aperto”  dal 2012 negli asili nido e dall’anno scolastico 2106-17 negli Istituti comprensivi con l’adesione alla Rete delle scuole all’aperto.

 

– Il regolamento dell’ Amministrazione condivisa per i beni comuni per la realizzazione di patti di collaborazione di cura dei beno comuni.

– La convenzione quadro pluriennale per l’Alternanza scuola-lavoro con gli istituti superiori di Lucca.

Post A Comment

You must be logged in to post a comment.